Menu
Creare File Stampa

Come creare un file di stampa

Quando si deve creare un file di stampa è buona norma tener presente la prima e più importante di tutte le regole: in caso di dubbi, chiedere al tipografo o allo stampatore!
Detto questo, la creazione di un file di stampa si diversifica dalla semplice creazione di un prodotto artistico per alcuni aspetti fondamentali, che vedremo subito insieme.

 

FORMATO DEL FILE

I file per la stampa devono assolutamente essere in formato PDF, scala 1:1; i PDF dovranno essere necessariamente a pagina singola: questo vuol dire che anche le eventuali pagine vuote (che potrebbero presentarsi nel caso della stampa di un prodotto multipagina) dovranno essere incluse nel file.

ORIENTAMENTO DEL FORMATO

L’orientamento del formato del file deve essere coerente con l’orientamento indicato allo stampatore e in caso di stampa fronte/retro entrambe le pagine dovranno avere lo stesso orientamento, perché al momento della stampa, il foglio verrà girato attorno al suo asse verticale (come, ad esempio, quando si girano le pagine di un libro).

FONT

I font devono assolutamente essere incorporati nel PDF. Si può anche valutare l’opzione di convertire i font in tracciati, ma sarebbe opportuno farlo solo in casi strettamente necessari, come quando il font fa parte di un logotipo oppure quando i caratteri vengono utilizzati per delle creazioni di tipo artistico.
La misura minima del carattere (sotto alla quale non viene garantita alla perfezione la qualità di stampa) è di 7 pt.

ABBONDANZA E MARGINI

Nel caso in cui un file presenti una grafica al vivo, ovvero una grafica che si protrae oltre il limite del bordo della pagina, i PDF necessitano di almeno 2 mm di abbondanza per tutti e quattro i lati.
La distanza dei testi dalla linea di taglio dovrebbe essere almeno di 10 mm; se il file di stampa è per un prodotto di tipo editoriale (brossura o rilegatura con spirale), il margine interno è meglio che sia di almeno 13 mm.
Nel caso di tacche al vivo contenenti del testo, è necessario mantenere una distanza di sicurezza tra il testo e il margine di taglio di almeno 5 mm.

RISOLUZIONE

La risoluzione ottimale dei file per la stampa del piccolo formato è di 300 dpi; nel caso delle immagini, è opportuno che siano in alta risoluzione (no quindi a immagini scaricate “clandestinamente” da Google o simili, perché si correrebbe il rischio di vedere i pixel nella stampa: il risultato sarebbe scadente e si violerebbe anche il copyright!).

COLORI

Per un ottimale resa di stampa è consigliabile fornire i file in CMYK (ciano, magenta, giallo, nero) assegnando il profilo colore Iso Coated V2 (Fogra 39). La motivazione è semplice: se si scegliesse il profilo colore in RGB o uno specifico colore PANTONE, si correrebbe il rischio di non ottenere i colori esattamente come li vediamo, perché nella conversione al profilo CMYK non sono presenti tutte le corrispondenze esatte con l’altro profilo.

SOVRASTAMPA

Normalmente, quando si stampano colori sovrapposti, il colore superiore fora l’area sottostante. La sovrastampa consente di evitare la foratura e fa in modo che gli inchiostri si sovrappongano. Per evitare risultati cromatici imprevisti, controlla che nel tuo file non siano presenti oggetti o testi in sovrastampa.

A questo punto, una volta ultimato il file di stampa, potrete esportare il vostro PDF ed inviarlo allo stampatore: se avete seguito tutti i consigli, il vostro prodotto di stampa sarà sicuramente perfetto!